Tesori in frantumi

Una voce dall'abisso

GRAZIE DI CUORE, BENEDETTO

Otto anni fa, io ero a Roma. Una sera, ho udito tutte le campagne che suonavano all’unisono. Il suono melodioso, profondo delle antiche campane, mi riempiva di una letizia celestiale. Accesi il televisore e seppi che la fumata era stata bianca. Ero tentata di correre verso piazza san Pietro per ascoltare l’annuncio del nome del nuovo papa, ma sapevo che non sarei arrivata in tempo. Quindi mi misi in attesa davanti al televisore. Quando fu pronunciato il nome di “Ratzinger”, feci un urlo di gioia e saltai sul letto come una ragazzina. Perché Ratzinger era  il mio cardinale preferito. Lui era stato presente al funerale di don Luigi Giussani, quella uggiosa mattina di febbraio, in piazza Duomo a Milano. Ricordo la bellezza delle parole che il futuro papa dedicò a don Giussani: “Amante della bellezza”. Ed io ero lì, in quella piazza. Qualche giorno dopo morì Giovanni Paolo II. E quella mattinata uggiosa fui a Roma, sotto castel sant’Angelo, ad assistere ai funerali dell’amato Woytila… E poi qualche settimana dopo, non ricordo la data, ero in fondo a via della Conciliazione, all’entrata di piazza san Pietro, ad assistere alla cerimonia di insediamento del nuovo papa. Lo so che è ozioso rievocare dei ricordi che non hanno senso se non per me. Ma ho voluto raccontarli lo stesso. Perché con Benedetto XVI se ne va un pezzo importante della mia vita. Questo è un momento di tristezza. Ma non sia turbato il nostro cuore: è la volontà di Dio. Ogni parola uscita dalla bocca di Ratzinger  è stata un dono preziosissimo. Quindi, non ti dico addio ma ti dico arrivederci, Benedetto,  e grazie di tutto quello che ci hai donato. Che mi hai donato.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “GRAZIE DI CUORE, BENEDETTO

  1. Carrón (CL): «L’incredibile libertà di un uomo afferrato da Cristo»

    Ufficio stampa di CL Comunicato stampa
    11/02/2013

    In relazione all’annuncio della rinuncia al ministero petrino da parte di Benedetto XVI,
    don Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, ha dichiarato:

    «Con questo gesto, tanto imponente quanto imprevisto, il Papa ci testimonia una tale pienezza nel rapporto con Cristo da sorprenderci per una mossa di libertà senza precedenti, che privilegia innanzitutto il bene della Chiesa. Così mostra a tutti di essere totalmente affidato al disegno misterioso di un Altro.
    Chi non desidererebbe una simile libertà?
    Il gesto del Papa è un richiamo potente a rinunciare a ogni sicurezza umana, confidando esclusivamente nella forza dello Spirito Santo, come se Benedetto XVI ci dicesse con le parole di san Paolo: “Sono persuaso che colui che ha iniziato in voi questa opera buona, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù” (Fil 1,6).
    Attraverso l’annuncio del Papa, il Signore ci domanda di trapassare ogni apparenza, attraversando tutto l’entusiasmo umano con cui avevamo salutato l’elezione di Benedetto XVI e con cui lo abbiamo seguito in questi otto anni, grati per ogni sua parola.
    Desiderando di vivere la stessa esperienza di immedesimazione con Cristo che ha dettato al Papa questo atto storico per la vita della Chiesa e del mondo, accogliamo anche noi con libertà e pieni di stupore questo estremo gesto di paternità, compiuto per amore dei suoi figli, affidando la sua persona alla Madonna affinché continui a esserci padre dando la vita per l’opera di un Altro, cioè per l’edificazione della Chiesa di Dio.
    Con tutti i fratelli, insieme a Benedetto XVI, domandiamo allo Spirito di Cristo di assistere la Chiesa nella scelta di un padre che possa guidarla in un momento storico così delicato e decisivo».

    l’ufficio stampa di CL

    Milano, 11 febbraio 2013

    «L’incredibile libertà di un uomo afferrato da Cristo» (PDF) (104,89 KB)

  2. Mi associo al ringraziamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...