Tesori in frantumi

Una voce dall'abisso

LA CIVILTA’ OCCIDENTALE E’ INFINITAMENTE SUPERIORE A TUTTE LE ALTRE. Qualcuno ha il coraggio di negarlo?

Mi spiace per l’”antropologo star” Diamond, ma lo sviluppo dell’Occidente è questione di fede

In Armi, acciaio e malattie Jared Diamond tenta di spiegare la superiorità dell’Occidente con fattori meramente materiali: geografia, risorse, clima eccetera. In sostanza, Diamond osserva la realtà da un punto di vista marxista, secondo cui l’economia e l’insieme dei fattori materiali di cui sopra sarebbe “struttura” mentre la cultura e la religione sarebbero”sovrastruttura”. In realtà, è vero esattamente il contrario: la cultura e la religione, specialmente la religione, sono “struttura” ossia determinano e formano l’economia. La cultura e la religione sono struttura ossia formano e guidano l’economia e tutto il resto  esattamente come la mente guida il corpo. Persone dotate di una cultura superiore son in grado di sfruttare al meglio tutti fattori materiali che hanno a disposizione.

Volete la prova? La civiltà è nata fra il Tigri, l’Eufrate, il Nilo e il fiume Giallo. L’Europa era troppo sfigata dal punto di vista del clima, delle risorse e delle rotte commerciali, tanto è vero che fin quasi alla caduta dell’impero romano è stata abitata da barbari ignoranti e violenti, sedati con la forza dalle truppe romane. Ma poi, quando è caduto l’impero, nonostante invasioni devastanti di nuovi barbari crudeli come i nazisti (longobardi, scandinavi e ungari, cui si aggiungevano pirati musulmani lungo tutte le coste) ha conosciuto una crescita culturale, scientifica ed economica che l’ha portata in pochi secoli a diventare il continente più avanzato del mondo. Che cosa c’è all’origine del miracolo europeo? Armi, acciaio e malattie? Ma non diciamo stupidaggini. La presunta superiorità genetica della razza bianca? Ma non diciamo menzogne criminali, che per inciso derivano direttamente dalla falsissima teoria di Darwin. Se volete sapere che cosa c’è all’origine della infinita superiorità occidentale leggete anzi imparate a memoria i seguenti libri:

RODNEY STARK, “LA VITTORIA DELLA RAGIONE. COME IL CRISTIANESIMO HA PORTATO LIBERTA’, CAPITALISMO E SUCCESSO”.
THOMAS WOODS,” COME LA CHIESA CATTOLICA HA COSTRUITO LA CIVILTA’ OCCIDENTALE”.

Lezioni di Thomas Woods (“Catholic Church: builder of civilisation) su You- tube

Questa è la verità. Tutto il resto sono menzogne marxiste e menzogne darwiniste. La verità è che all’origine del miracolo occidentale c’è la fede. e infatti, quando l’europa ha ripudiato la fede è ridivenuta barbara, precipitando nell’abisso dei totalitarismi politici e di due guerre mondiali. E oggi la terra europea è terra di conquista di nuove invasioni barbariche, che la stanno distruggendo.

P. S. Un anonimo mi ha scritto:

“Ma tu sei R? L’altro blog non si visualizza più … Ciao, basemarom (attento lettore del tuo altro blog).”

Risposta: perché non mi scrivi o non mi contatti si Facebook?

 

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “LA CIVILTA’ OCCIDENTALE E’ INFINITAMENTE SUPERIORE A TUTTE LE ALTRE. Qualcuno ha il coraggio di negarlo?

  1. CON LA SHARIA NON SI MANGIA, COL VANGELO SI

    In un articolo apparso ieri su Repubblica, Mohammed El Baradei dice testualmente: “CON LA SHARIA NON SI MANGIA”. Fuor di metafora, la sharia non mette le persone nella condizioni di creare ricchezza. La prova provata è che da quando l’Egitto è governato dai Fratelli Musulmani la sua economia non ha fatto che peggiorare. Più che di peggioramento, bisognerebbe parlare di caduta libera nell’abisso della miseria.
    Domanda: in quale maniera la sharia impedirebbe alle persone di creare ricchezza? Risposta: privandole di quel bene fondamentale che è la libertà. Senza libertà, che è innanzitutto libertà di impresa economica, chi ha i capitali non li investe in imprese produttive e chi ha forza lavoro da offrire non sa a chi offrirla. E se le tasse sono troppo alte e la burocrazia è opprimente, non c’è libertà economica. Completate il sillogismo da voi.
    Ho detto che la sharia uccide la libertà economica e quindi uccide il benessere. A questo punto, vi sarete accorti che anche in Italia vige una sorta di sharia economica: LA SHARIA KEYNESIANA. Invece di restituire al popolo la libertà economica che gli appartiene di diritto, e che consentirebbe al popolo di tornare a creare ricchezza, i Fratelli musulmani keynesiani del governo di Letta-Morsi stanno ammazzando il popolo di tasse e inquinamento burocratico.
    Qualcuno dirà: “Se la sharia uccide l’economia e il benessere, comunque anche la Bibbia e il Vangelo le uccidono, tanto è vero che nel Medioevo cristiano il popolo viveva nell’ignoranza e nella miseria”. Sbagliato: l’Antico e soprattutto il Nuovo Testamento hanno insegnato ai cristiani il concetto prima ignoto di libertà, che comprende anche il concetto di libertà economica. Per dirla tutta, il moderno liberalismo è figlio del Vangelo. Tanto è vero che nel cristianissimo Medioevo il popolo non viveva nella miseria e nell’ignoranza, bensì era istruito (grazie alle scuole ecclesiastiche) e molto dinamico dal punto di vista economico. Se qualcuno non lo sapesse, i conventi cistercensi erano vere e proprie aziende produttive che davano da lavorare anche ai laici. E se qualcuno non lo sapesse, il capitalismo e le banche sono nate nei comuni italiani. La Firenze di Dante era ricchissima. E se qualcuno non lo sapesse, nel Medioevo all’interno dell’Europa cristiana era in vigore un mercato unico europeo di fatto, ma senza l’oppressione fiscale e burocratica di Bruxelles. Lungo le vie commerciali che univano l’Italia settentrionale alla Baviera alla Borgogna alle Fiandre si muovevano ininterrottamente uomini, merci, idee e pure arte. La pittura italiana e la pittura fiamminga si sono nutrite di reciproche influenze. A Firenze arrivavano i dipinti di Van Eyek, Van der Goes e Van der Wayden, mentre nelle Fiandre arrivavano dipinti italiani e banchieri italiani. Osservate il “Ritratto dei coniugi Arnolfini” (1434) di Jan Van Eych: questo dipinto può essere letto come il manifesto dell’economia liberale fondata sui valori del Vangelo. I due coniugi sono due banchieri fiorentini che si trovano a Bruges per lavoro. Alla base del loro fervore imprenditoriale, c’è il valore cristiano della fedeltà coniugale.
    Dunque, la libertà è un concetto cristiano. Se ne deduce che quanto più ci si allontana dal Cristianesimo, tanto più il concetto di libertà si degrada. Infatti, quando la civiltà occidentale ha ripudiato il vangelo, non ha fatto che allontanarsi dalla libertà, precipitando infine nell’abisso del totalitarismo politico nazi-comunista, che porta miseria e morte. Oggi il nazisomo e il ccomunismo sono estinti (forse) ma dobbiamo ancora fare i conti col loro figliolo: la socialdemocrazia keynesiana. Che è una sorta di nuova sharia atea che porta miseria e morte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...