Tesori in frantumi

Una voce dall'abisso

IL CINEMA ITALIANO E’ MORTO. I premi a “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino sono la corona funebre sulla bara del cinema italiano.

Oggi è un giorno di lutto per l’arte cinematografica. Infatti ieri  agli agli European Film Award hanno coperto di premi “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. A questo punto, non vedo perché quel sommo ANTI-CAPOLAVORO non debba vincere anche l’Oscar. 

Infatti, ha tutti i requisiti per vincere l’Oscar in generale: è rivestito di una bellezza superficiale che sfiora il kitsch, non ha la profondità (sgradita alle masse) della vera arte, è pieno di messaggi banali (graditi alle masse) presentati in forma pseudo-letteraria. Da esperto paraculo, Sorrentino gioca a fare un Marcel Proust “pop”: parla di amore, morte, bellezza e tutti i più alti temi ma ne parla in maniera superficiale, senza avere la capacità di andare al fondo, senza intravedere il mistero. Ma Sorrentino sa che è meglio non intravedere il mistero, che è meglio rimanere sulla superficie: sennò il pubblico si annoia e ti dice che è “La corazzata Potiomkin”.

Inoltre, ha pure i requisiti per vincere l’Oscar nella categoria “miglior film straniero”: è pieno di riferimenti al cinema di esportazione di Federico Fellini (di cui guarda caso ricorreva quest’anno il ventennale della morte) e accarezza tutti i pregiudizi imbecilli degli anglosassoni sull’Italia e sul cattolicesimo. Da esperto paraculo, Sorrentino dipinge per il pubblico internazionale un affresco kitsch dell’Italia così come la vede il pubblico internazionale: una nazione marcia, corrotta, sonnolenta a causa della Chiesa, vista come una istituzione che diffonde oscurantismo e frena le sorti magnifiche e progressive (vedi la “santa” incartapecorita e rincoglionita). Ecco a voi l’Italia secondo gli stranieri: bung bunga + vendita delle indulgenze. Ma vaff…

Insomma, Sorrentino ci insegna la ricetta magica e infallibile per fare un film d’arte gradito al pubblico: evitare in tutti i modi di fare vera arte.

P. S. Chi è abbastanza intelligente, può leggere la mia solenne stroncatura dell’ultimo film di Sorrentino:

LA GRANDE (ASSENZA DI) BELLEZZA. IL MANIERISMO VUOTO DI PAOLO SORRENTINO

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “IL CINEMA ITALIANO E’ MORTO. I premi a “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino sono la corona funebre sulla bara del cinema italiano.

  1. Ci disegnano così (Massimo Gramellini).
    04/03/2014 di triskel182
    Ma ti pare possibile, sospirava al telefono un amico dopo l’Oscar a «La Grande Bellezza», che per gli altri noi siamo sempre e soltanto la nostalgia del passato, la decadenza infinita, i monumenti che cadono, i mosaici che si scrostano, l’antica Roma e la Roma dei papi, entrambe manipolate nel ricordo e inscatolate dagli stranieri dentro una sequela di luoghi comuni? Ti pare possibile che di un’Italia senza gladiatori, pizzaioli, pittori, mandolinisti, tenori, sarti, ruffiani, avvelenatori rinascimentali e playboy della mutua non interessi niente a nessuno? Ti rassicura questo rinchiuderci in un eterno cliché per compiacere i pregiudizi degli altri nei nostri confronti?

    A tutte e tre le domande di quell’italiano riluttante ho risposto con un semplice monosillabo. Sì. L’autorevolezza in certi ruoli non si improvvisa. Noi per gli altri siamo ciò che venticinque secoli di storia hanno stabilito che fossimo: depositari distratti della grande bellezza e custodi approssimativi della memoria universale. Quando ci riusciamo, anche costruttori di benessere. Anni fa, alla delegazione tricolore che durante la visita a un importante organismo internazionale si lamentava perché nella struttura lavoravano dirigenti di ogni nazionalità tranne che della nostra, il direttore generale replicò sorpreso: «Vi sbagliate. Agli italiani abbiamo affidato un settore assolutamente cruciale: il catering».

    Da La Stampa del 04/03/2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...